facebook twitter linkedin

Cosa può fare l'ospite per l'ambiente

Se da una parte chi si occupa della gestione della struttura si impegna ad osservare tutti gli accorgimenti del decalogo Legambiente, dall’altra un ruolo determinante nel corretto funzionamento della struttura spetta anche all’ospite. Il cliente infatti deve entrare nell’ottica della fruizione sostenibile dell’albergo. Come? Iniziando dalla limitazione dei consumi.

In bagno ad esempio, adottando tutte le misure che ognuno dovrebbe mettere in pratica anche in casa: chiudere il rubinetto quando non serve, preferire la doccia alla vasca, limitandone sia il numero che la durata, non sprecare la carta igienica e fermare lo sciacquone prima che scenda tutta l’acqua. I clienti poi dovrebbero evitare di farsi sostituire ogni giorno i teli da bagno, non è vero che in casa si cambiano ogni giorno, quindi la stessa cosa dovrebbe succedere in hotel, si eviteranno così molte lavatrici, risparmiando acqua e detersivo.

Un soggiorno sostenibile insomma richiede una limitazione nei consumi: spegnere le luci quando non servono, non utilizzare l’ascensore se non per andare ai piani più alti (fare le scale aiuta anche il fisico), regolare sia il riscaldamento che l’aria condizionata su temperature né troppo alte né troppo basse.

Una limitazione dei consumi però inizia dal viaggio: quando è possibile è bene lasciare l’auto nel box di casa e salire su un treno o un autobus verso la destinazione di vacanza. Cosa che si traduce anche nell’evitare gli spostamenti con i mezzi propri all’interno della località del soggiorno, autobus, navette e altri mezzi pubblici sono ben organizzati quasi ovunque. E le biciclette, messe a disposizione ormai da ogni struttura, permetteranno di fruire al meglio della località di vacanza.

Romagna Sardegna Bellaria Rimini Riccione Bari Sardo

Seleziona la località:
Scegli la Sistemazione:

Offerte Green

Tutte le offerte